Come Liberare Lo Scarico Della Cucina

Come Liberare Lo Scarico Della Cucina come liberare lo scarico della cucina

Non c'è nulla di più fastidioso di avere lo scarico della cucina o dei bagni intasato​: vediamo come risolvere il problema. Metodo 1 di 3: Liberare uno Scarico in Cucina Usando una Ventosa. Per sbloccare lo scarico di un lavandino esistono molte soluzioni fai da te. più fastidiosi che possono verificarsi in casa, sia in bagno che in cucina. come ad esempio lo sturalavandino a ventosa, lo sturalavandino a molla. Come sturare e gli scarichi e i lavandini senza ricorrere ai prodotti Leggi anche​: 5 rimedi alternativi per liberare lo scarico del WC. Indice Si tratta di un rimedio valido soprattutto per lo scarico del lavello della cucina. Metodi fai da te economici ed efficaci per liberare lo scarico otturato della cucina e del bagno grazie all'azione del sale e del bicarbonato.

Nome: come liberare lo scarico della cucina
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 37.61 Megabytes

Lavandino intasato? Spesso capita di essere in bagno e sentire il lavandino gorgogliare. Cosa significa quando il lavandino fa glu glu? Molto probabilmente questi rumori sono i primi segnali che il lavandino inizia ad intasarsi ed è meglio correre ai ripari con uno dei 5 metodi che ti presento in questo articolo per sturare un lavandino intasato, che sia del bagno o della cucina.

Come mai i lavandini si otturano?

Sbloccare lo scarico del lavandino occluso NEWS Pulizia casa27 Agosto ore Per sbloccare lo scarico di un lavandino esistono molte soluzioni fai da te. Quelle principali e più efficaci possono essere di tipo meccanico o di natura chimica.

Le cause che determinano il blocco sono diverse. In bagno, ad esempio, capelli, cellule morte ed anche prodotti utilizzati per l'igiene personale possono intasare lo scarico. In cucina, invece, a generare il problema sono soprattutto i rifiuti alimentari ed i detersivi per i piatti.

Nei casi più gravi, è necessario ricorrere all'intervento di un idraulico mentre in situazioni meno disperate è possibile risolvere la faccenda da soli, con il fai da te. Rimedi fai da te per sbloccare lo scarico del lavandino I rimedi per riuscire a sbloccare lo scarico del lavandino otturato con un fai da te abbastanza facile e veloce possono essere di tipo meccanico e di tipo chimico.

Nel primo caso, vengono utilizzati appositi strumenti, come ad esempio lo sturalavandino a ventosa, lo sturalavandino a molla, oppure la pistola, che consentono di eliminare gli elementi esterni che hanno determinato il blocco.

Stura lo scarico con una gruccia appendiabiti

Sul mercato sono disponibili diversi rimedi chimici. Per rendere questo procedimento ancora più efficace è consigliabile utilizzare un bastoncino metallico, quelli comunemente utilizzati sono le cosiddette spirali metalliche. Per mantenere lo scarico pulito potete ripetere questa operazione almeno una volta al mese.

Questi due ingredienti, una volta uniti, danno vita ad una potente sgorgante che si rivela utile per liberare lo scarico dell lavello. Tuttavia, se il problema persiste basterà aumentare le quantità degli ingredienti, versando anche un intero bicchiere di bicarbonato ed almeno mezzo litro di aceto nello scarico.

Bicarbonato di sodio, sale e aceto Un altro metodo per sturare il lavandino della cucina è quello di unire i due rimedi precedenti, creando una miscela ancora più potente ed efficace.

Basterà versare nello scarico della cucina del sale grosso, del bicarbonato ed aceto, dosando le quantità in base alla persistenza del problema.

Sale grosso ed aceto bianco di vino Per gli ingorghi meno intensi basta utilizzare del sale grosso ed aceto bianco. Partiamo dalla ventosa sturatubi, uno dei primi strumenti che vengono in mente quando si presenta la seccatura di uno scarico bloccato, e che in genere consente di risolvere facilmente la situazione se non si tratta di ostruzioni importanti.

Esistono inoltre diverse soluzioni naturali che possiamo usare per tentare di sturare i tubi intasati.

Altre News

Ve ne proponiamo due: la prima è sale e bicarbonato, la seconda è aceto e bicarbonato. I metodi descritti in questo articolo possono aiutarti a risolvere autonomamente il problema di una tubazione intasata. Inoltre, prevenire è meglio che curare: perché quindi non adottare piccole accortezze quotidiane, che possono evitare spiacevoli seccature?