Scaricare Liquami Nel Terreno

Scaricare Liquami Nel Terreno  liquami nel terreno

natura del terreno, dalla quantità di liquame chiarificato da smaltire e E' fatto divieto di scaricare acque reflue di qualsiasi tipo nel sottosuolo e nelle falde. nella nozione di acque reflue industriali rientrano tutti i reflui derivanti da attività che non liquami scaricati e le conseguenti ridistribuzioni di umidità nel suolo. .. La condotta drenante scarica le acque reflue domestiche in corso d'acqua. Osservava, inoltre, che nella fattispecie non era applicabile la disciplina degli scarichi, il terreno incolto, ove ristagnavano per poi immettersi nel corso d' acqua. Scarica la sentenza della kourim.info kB Scarica. tutte quelle non indicate nella classificazione delle acque bianche, quali ad . le utenze precedentemente autorizzate a scaricare i liquami in luogo diverso di terreni interessati saranno invitati a fornire ogni utile indicazione circa i futuri. Finalmente si dice che nell'assimilazione di scarico di un effluente . il liquame non viene utilizzato sul terreno ma viene scaricato in un corso.

Nome: liquami nel terreno
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 58.34 Megabytes

Vai al contenuto. III, sent. Amoresano, Est. Inquinamento del suolo. Sversamento di reflui fognari non depurati.

Sversamento di reflui fognari non depurati. Inquinamento ambientale. Corpo idrico recettore. Odori molesti provenienti dal depuratore. Danno ambientale. Rilevante e misurabile. Sezione n. I privati e gli altri soggetti non compresi nel precedente periodo, e più in generale tutti coloro che utilizzano scarichi di natura civile, provvedono a dotarsi di sistemi di trattamento in esecuzione dei progetti di massima di cui al comma 1 del presente articolo e con le modalità e i tempi indicati dai sindaci dei comuni di Venezia e di Chioggia..

All'interno della conterminazione lagunare di Venezia, l' autorizzazione allo scarico in Laguna e sul suolo è rilasciata dal Magistrato alle Acque di Venezia MAV. L'istanza per l'approvazione del progetto di adeguamento fognario residenziale e produttivo va inoltrata al Comune, Direzione Servizi al Cittadino e Imprese - Settore Autorizzazioni Ambientali - Servizio Sportello Autorizzazioni Acque Reflue ed è possibile scaricare il modello dell'istanza A e gli schemi dei manufatti fognari qui di seguito.

Terminati i lavori, il Magistrato alle Acque di Venezia effettua il sopralluogo per la verifica della corretta esecuzione del progetto approvato e rilascia l'autorizzazione finale allo scarico in Laguna. Cliccare qui per ottenere tutte le istruzioni e informazioni per presentare e accedere al Portale SUAP. Vai alla pagina "Diritti di Istruttoria".

E' in vigore la disposizione Prot. Scarica la Disposizione P. Occorre per questo un progettino di una fossa imhoff? O deve essere già esistente, quindi devo realizzarla prima? Per Simona. Il tecnico che te lo farà, dovrà indicare la fossa Imhoff se richiesta , con i degrassatori ed i pozzetti vari, fra i quali quello di prelievo e controllo del liquido, posto dopo la fossa Imhoff.

Poichè parli di sanatoria, presupponiamo che tu abbia la fossa esistente. Conclusioni: prima di presentare il progetto, fai visionare dal tuo tecnico il tuo apparato di scarico ed egli ti dirà se va bene oppure se va integrato qualora manchi qualcosa. Grazie mille. Dicevo fossa imhoff perchè nella zona è la tipologia usata. Di solito per una concessione basta indicare il tipo di impianto da quello che ho capito.

Il problema è che stavolta essendo in sanatoria e avendo avuto pareri discordanti non so bene come procedere. La costruzione della casa risale a circa 35 — 40 anni, in collina e senza altro allacciamento fognario. Recentemente ho notato fuoriuscita di acqua da un muro in un livello più basso della propietà e pochi metri di distanza dal pozzetto delle acque nere.

Grazie, distinti saluti. Per Crist. Per prima cosa parliamo della fossa tricamerale e del tuo sistema fognario. Riteniamo che nel tuo caso non sia a regola ma che debba essere sostituita da una fossa tipo Imhoff; dopo la stessa ci vuole un pozzetto di ispezione o prelievo per la Asl e quindi almeno una subinrigazione di tot. Per verificare dove va a finire il liquame della cucina e nel contempo quello della tua fognatura non hai altra possibilità che sezionare il tutto e verificare.

Lo devi fare adoperando dei colori: cioè devi acquistare dei flaconcini di colore non inquinante Rosso, Verde, Blu ecc e versarne uno nella cucina e vedere se arriva al pozzetto di ispezione oppure va da qualche altra parte. Fatto questo accertamento, dovrai cambiare colore e provare con la fognatura principale.

Altrimenti corri il rischio di fare dei lavori non indispensabili. Salve, ho comprato una abitazione in campagna, e la zona è priva di fognatura pubblica. Realizzata una fossa Imhoof per lo scarico delle acque nere, vorrei sapere se posso incanalare la tubazione di raccolta delle acque bianche raccolte dalle grondaie e dal piazzale, anche nella stessa fossa Imhoof oppure no.

Per Roberto. Ad es, per 4 ab eq? Sono maturalmente quelle ad anelli cilindriche prefabbricate. Quindi non devi calcolare alcuna capienza della fossa, ma solo ordinarne una per tante persone. Per Libero. I pozzi neri non sono più ammessi dalle normative vigenti.

Si, devi presentare un progetto firmato da un tecnico abilitato ingegnere, architetto , geometra. Per Simone. Come fare consigliate di fare? Per Mario.

Sito istituzionale del Comune di Sassari

Il degrassatore comune ha una paratia centrale; nella prima cella si deposita lo sporco e nella sconda corre il liquido. Dovresti intercettare quello scarico ed immetterlo prima in un degrassatore e che troverai presso i magazzini edili a tutti i prezzi.

Per la tua seconda domanda, rispondiamo che un anno è un tempo più che normale per svuotare la fossa Imhoff. Per Tomaso.

Come definizione, in edilizia, le acque bianche sono solo quelle provenienti dai tetti e dai piazzali aperti, cioè le acque di pioggia. Tutte le altre: bagni, cucine, lavelli, pilozzi, lavatrici, docce,acque di lavaggio pavimenti, ecc. Quindi non puoi convogliare le acque bianche in alcun desolatore. AH OK. A regola no.

Perchè il desiolatore dovrebbe raccogliere solo gli olii ed i grassi. In questa strada, lunga più o meno 50 metri abbiamo diritto di passaggio più utenti anche se i confinanti di detta strada si contendono la proprietà della stessa.

Per Antonio. Per esempio se hai una fossa Imhoff che poi scarica per subinrigazione ed il terreno magari non è del tutto idoneo ad assorbire il liquido di risulta. Ho degli attriti con un vicino. Questo vicino si è messo a fare dei lavori dietro casa sua,la quale confina con un mio campo agricolo. Ho solecitato il comune tramite raccomandata a controlare,ma dopo 10 giorni nessuno si è visto. Vorrei sapere chi mi posso rivolgermi oltre al comune per un controllo, asl,provincia,regione,quale altro ente dimentivavo,sono sicuro non è stato presentato nessun progetto,me lo ha detto il geometra comunale,anzi il lavoro è stato fatto a nero.

Piano di adeguamento fognario agli scarichi ex Legge Speciale di Venezia n. 206/95

Per Emanuele. Le acque piovane devono essere smaltite sul terreno, in un fosso esistente o nella fognatura bianca cittadina. In questo modo investirai i due dirigenti di responsabilità personale e vedrai che qualcosa si muoverà. Nella lettera cita quella già inviata e chiedi che ti venga data una risposta scritta.

Salve, sto acquistando un terreno delle dimensioni di circa mq 35 x Il terreno non ha ancora una fossa settica e nemmeno il pozzo. Ovviamente, vorrei costruire entrambi per poter ultimare la costruzione che attualmente è allo stato grezzo. Mi dicono che devo avere una distanza fra fossa imhoff e pozzo di almeno 30 ml, che fascia di rispetto devo avere fra il tubo drenante della fossa imhoff e i lotti confinanti?

Grazie, Myriam. Per Myriam. Ogni Comune dovrebbe avere un Regolamento delle Fognature, riferito anche agli scarichi in aperta campagna, approvato dalla locale ASL. Oltre alle distanze dai pozzi di acqua, la subinrigazione deve avere una lunghezza prestabilita di tanti mt ad abitante normalmente sono 5 mt. Ho anche parecchio terreno che circonda il casale.

Fossa biologica a dispersione per case non allacciate alla rete fognaria

Dovrei quindi far installare una fossa Imohff. La domanda è, in questi casi come si calcola il numero di abitanti per proporzionarla in modo corretto? Per esempio: se ti tornano 20 persone tutto pieno , compreso gli abitanti della casa, devi porre in opera una fossa ed una tubazione per 20 o più persone. Il mio scarico delle acque chiare non posso più usarlo perchè sembra che la legge preveda che tali acque debbano essere riversate sul suolo. Come posso fare se non ho un perimetro permeabile e qiundi mi crea problemi di allagamento?

Per Oscar. La mia casa dista circa cento metri dalla strada e dalla rete fognaria. Per legge sono obbligato ad allacciarmi alla rete fognaria? Per Dino Se la strada è fornita di fognatura nera sei obbligato ad allacciarti. Devo fargli certificare anche le fogne con relaviti lavori o devo sistemare tutto io?

Per Sebastiano. Iniziamo da chi deve effettuare i lavori. Se hai già firmato il contratto di acquisto i lavori sono a carico tuo, a meno che tu non abbia messo in tale contratto una clausola particolare. Per gli scarichi neri devi avere un sistema consentito dalle vigenti leggi subinrigazione, fitodepurazione ecc — preceduti da una fossa Imhoff , ma poichè dici di avere poco terreno probabilmente non riusciresti a realizzarli.

Potresti invece prevedere un piccolo depuratore non ti spaventare, in quanto ne esistono anche piccoli a prezzi contenuti , che funziona collegato alla corrente elettrica e con un sistema clorazione con ossidazione finale che rende le acque chiare, che tu potresti scaricare come acque bianche in un fosso a cielo aperto.

La proprità è indivisa: metà è mia e metà di mia zia che risiede altrove. Nella zona non esiste rete fognaria e da 40 anni la fogna della casa finisce in un pozzo. Nessuno sa dove sia questo pozzo. Io presumo che non sia mai stato svuotato. La zia non vuole spendere nulla per sistemare il problema tanto lei non ci vive!

Cosa posso fare? Lei è obbligata a condividere le spese con me per mettere tutto a norma? Per Chiara. Si, è una situazione che devi risolvere al più presto, in quanto potrebbe comportarvi responsabilità civili e penali. Qualora la tua zona sia servita da fognatura nera puoi risolvere facilmente la questione richiedendo un allaccio alla medesima, previa realizzazione della vostra tubazione interna, altrimenti dovete optare per una fossa Imhoff con subinrigazione o fitodepurazione.

Poiché la situazione è delicata, prima di muovervi rivolgetevi da un tecnico abilitato della vostra zona geometra, ingegnere, architetto ed affidatevi alla sua competenza. Le spese relative alla regolarizzazione del tutto dovranno essere a carico dei due proprietari tu e la zia della casa. Per Monica. Sono scarichi abusivi soggetti a gravi sanzioni di legge. Gli scarichi della lavatrice e della lavastoviglie devono essere indirizzati nella fognatura nera.

Ho letto su wikipedia che un torrente riceve gli scarichi di tutte le casa sotto cui passa oltre agli scarichi industriali, è possibile che per il comune la cosa vada bene?

ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Inoltre vorrei sapere in caso di denuncia la responsabilità ricadrebbe su me inquilino o sul propietario. Sul proprietario. Vorrei sapere quali certificazioni occorrono per aver già realizzato un po di anni fa in modo artigianale una vasca biologica per le esigenze della abitazione in cui vivo con la mia famiglia. Oggi il comune mi richiede una certificazione- vorrei sapere a chi mi devo rivolgere e che tipo di documentazioni bisogna redigere.

Per Alberto. Ogni Comune ha, o meglio dovrebbe avere, un Regolamento degli scarichi e delle fognature. Puoi provare a cercarlo sul sito del tuo Comune e quindi dovrai leggerlo. Comunque la prassi consolidata è la seguente: la fossa biologica tipo Imhoff, sia essa standard per centri abitati siti in pianura, oppure del tipo completo usata per scarichi soggetti poi a dispersione nel terreno, tramite subinrigazione o fitodepurazione, deve essere del tipo omologato, normalmente in cemento prefabbricato, o in vetroresina più costose.

Per cui, il tuo Comune, probabilmente, ti richiederà una certificazione della ditta costruttrice, che attesti tale conformità. Logicamente non sarai in grado di fornirla. Per Marta. La subinrigazione deve essere realizzata lontano dai pozzi di acqua, in quando li inquinerebbe. Le ASL, che approvano i progetti di scarico nelle aree prive di fognatura impongono una notevole distanza da detti pozzi.

La proibiscono addirittura se il pozzo è a valle della canalizzazione di spurgo. Datemi un consiglio se potete,vi ringrazio in anticipo! Poi,scusate la mia ignoranza in materia,per sapere dove finisce la mia fogna a chi devo richiederlo? In comune? Per Antonella. I progetti e tutta la documentazione attinente è a disposizione di tutti. Buongiorno, sono amministratore di un condominio di 24 appartamenti non allacciati alla pubblica fognatura ma dotati di un proprio depuratore da mettere in funzione.

Vorrei sapere gentilmente quali sono gli obblighi di legge a tal fine. Per Gianni. Ho un gabinetto nel garage adibito per uso solo di prima necessità, cioé non viene versato alcun liquami, soltando urine. Purtroppo non é collegato ad alcuna fogna, il tutto viene disperso nel terreno roccioso pietra lavica.

Posso tenerlo cosi, oppure devo effettuare il collegamento alla fossa Imhoff, da premettere che il garage si trova dentro un condominio. Per Giuseppe. Per Giovanna. Se la richiedono, puoi semplicemente informare i vigili urbani ed il Comune Se hai la posta certificata fai molto presto, altrimenti con lettera raccomandata RR , richiedendo un sopralluogo, al quale poi seguirà una intimazione comunale.

Salve, abito in campagna dove purtroppo non esiste la fognatura, io per lo scarico delle acque ho una vasca imhoff con tanto di progetto approvato al mio comune. Grazie attendo una vostra al più presto. Per Carmine. Con la PEC, puoi appunto mandare una email a tutte le Amministrazioni Pubbliche, come se fossero Raccomandate RR e… non spendi nulla, ed inoltre ti arriva la comunicazione di avvenuta ricevuta.

Nella lettera devi descrivere solamente i fatti Amedeu e c. Ho una casetta di campagna con vasca imhoff che dista 3,5 m dal confine del vicino. Tale distanza è regolare? Per Leo. Chi ha ragione? Per Erasmo. Comunque gli addetti ala scovolatrice e svuotatura sanno come effettuare il loro mestiere. Affidatevi a loro. La pulizia annuale che funzione esercita?

Leggi questo nostro articolo che parla delle vasche biologiche tipo standard. Per Rosario. Di solito, dopo il pozzetto di prelievo, a valle della fossa Imhoff occorre una subinrigazione se usi tale sistema della lunghezza di dispersione nel terreno pari a 5 mt lineari per abitante servito. Salve, ho appena acquistato una villetta in una zona sprovvista di fognature.

Gli scarichi di tale villetta confluiscono tutti ad eccezione delle acque piovane in una vasca imhoff in cemento a tenuta stagna situata sotto il terrazzino della villetta stessa. Tale vasca dovrebbe avere una capienza di 3 metri cubi. Ho usato il condizionale perchè non ho avuto ancora la certezza riguardo la grandezza della vasca. Il mio timore è che la vasca sia relativamente piccola e necessiti di svuotamento ogni dieci giorni siamo due persone al momento.

Secondo voi, sono fondate le mie perplessità? Per Ciro. Qualora tu non ottenga alcun risultato da quanto detto sopra, vuol dire allora che i sistemi uno dei quali usato di smaltimento, sono saturi e non ricevono più. Comunque, dopo la verifica puoi scriverci ancora, e vediamo come procedere. Grazie mille per la risposta. Non mi sono ancora trasferito in questa casa e vorrei evitare spiacevoli sorprese in futuro. Grazie ancora per la disponibilità. No, logicamente non è a norma. Nella pratica edilizia dovresti trovare il sistema di smaltimento usato, con il relativo nulla osta della ASL di zona Ufficio di Igiene.

Puoi richiedere, e te la devono dare obbligatoriamente a pagamento una copia degli elaborati che desideri. Ciao, sono andato al comune a visionare tutti i documenti relativi alla casa che ho acquistato e, purtroppo, ci sono delle cose che non vanno.

Poi ho avuto la certezza che la vasca montata è a perfetta tenuta stagna senza deflusso quindi si riempirebbe dopo una settimana circa. Sono andato anche alla ASL a chiedere come hanno fatto a dare parere positivo in una situazione del genere e sono rimasti perplessi anche loro.

Mi faranno sapere. Ma secondo voi adesso posso fare qualcosa dal punto di vista legale? E dal punto di vista pratico? Come potrei risolvere? In attesa di sistemare tutto come posso smaltire le acque di lavaggio senza scaricare in fognatura.

Per Athos. Trattandosi di un lavaggio, non è uno scarico civile ed è sottoposto al controllo non tanto degli uffici comunali, quanto della ASL di zona, che deve approvarlo. Devi quindi sollecitare la pratica presso detti uffici. Non esistono, da quello che ci risulta, sistemi provvisori per smaltire le acque di pulizia. Cerca quello del tuo Comune su Internet e leggi la parte che ti interessa. Per Marcella. Non ne abbiamo ancora parlato, ma lo faremo quanto prima.

Sono forse i più indicati nel trattamento dei reflui neri degli scarichi che non usufruiscono di fognatura nera pubblica. Sono in cemento , in vetroresina o in plastica. Sono consigliabili, anche se un poco più costosi dei sistemi tradizionali.

A monte del depuratore, viene installata una vasca Imhoff vanno bene anche quelle in cemento ad anelli , che ha il compito di effettuare una prima depurazione dei liquami provenienti dagli scarichi domestici.

Per Pasquale. Le acque chiare o bianche, per legge, sono solamente quelle piovane. Tutte le altre acque, lavelli, lavatrici e cucina comprese, sono nere e vanno convogliate nella fognatura nera. Vivo a Scafati dal ,un comune con oltre In caso di mancata osservanza,la locatrice declina ogni responsabilità per eventuali danni. In attesa,saluto cordialmente Ottavio Maresca.

Per Ottavio. Se vivi in una città le fognature nere della casa devono essere allacciate alle fognature comunali. Ti consigliamo di rivolgerti da un legale anche di una associazione inquilini per fare scrivere al proprietario della casa una lettera raccomandata RR. Ti serviranno per allegarle alla suddetta lettera le fotocopie. Dovrete semplicemente chiedere di sistemare la situazione delle fogne nere della casa, in quanto ritenete siano intasate o scollegate dalla FN comunale ; ricordategli che tale la cifra gravosa, che dovete pagare annualmente, non è di vostra competenza, in quanto la casa non si adegua alle normative vigenti sugli allacci fognari nel caso di scollegamento o ugualmente nel caso di intasamento in quanto occorre un intervento manutentivo di ditta esperta.

Per Andrea. Devi verificare bene la situazione di tali fosse biologiche, e non ti rimane altro che effettuare un sopralluogo accurato insieme al venditore ed alla presenza di un tecnico o di persona esperta nella muratura.

Il tecnico ti garantirebbe di più, in quanto in quella occasione potrà verificare anche la possibilità di spostarle e le ragioni che potranno fa sorgere i confinanti. Sto costruendo una casa in un collina ma la quota del primo piano è più in basso rispetto alla quota FN.

Poi, alcuni tecnici mi hanno suggerito di convogliare le acque dei bagni famiglia 5 persone in un pozzetto esterno dove verrebbe collocata una pompa trituratrice sanitrit …. Per Paolo.

Le fosse biologiche solitamente vengono messe in opera per case allacciate alla fognatura ed in zone di pianura. Se vivi in città la tua fossa biologica deve essere collegata per forza ad una fognatura, altrimenti ogni settimana saresti costretto a svuotarla, in quanto di solito hanno la capienza di mc 2,00 per una casa monofamiliare.

In quale zona sei? Devi quindi regolarti di conseguenza. Amedeu e. Scusate se nella descrizione mi sono dilungato. Saluti e grazie per la risposta. Per Nunzio. Ciao, sono da poco proprietario di un immobile, ti scrivo perchè mi sono accorto che i tubi e le vasche acque nere-bianche sono nel terreno del vicino. Per Enrico. Siamo della convinzione che il sistema di fognatura nera ogni persona dovrebbe amministrarlo nel proprio terreno, effettuando la pulizia delle fosse biologiche e dei pozzetti quando necessita.

Comunque, a parte questo parere prettamente personale, devi verificare dal tuo venditore, la situazione di tale fognatura e sapere come è nata tale situazione, se da una divisione di una proprietà unica, o a seguito della costituzione di una servitù sul fondo servente del vicino. Ed in questo caso, quali sono gli atti relativi a tale servitù, se ci sono.

Altrimenti sono 20 anni. Prima verifica che non sussista una servitù presso la conservatoria dei registri immobiliari , in caso contrario se non ritieni di spostare il tutto noi siamo sempre della convinzione che le fognature vadano gestite dal proprietario cerca di contattare il vicino e di chiarire come è nata tale situazione.

Godo della servitù sotterranea a mio favore, di gas, acqua, fognatura e luce che passano dalla via comunale a casa mia attraverso le altrui proprietà, oltre al cavo telefonico che, sempre dalla strada comunale giunge sino alla mia proprietà, correndo sui muri delle precedenti tre case.

Del telefono gode chi abita al piano terra della mia casa, in quanto sfrutta il cavo utilizzato per uso del precedente proprietario; questa servitù è in atto da oltre 30 anni. Come devo comportarmi ora? Per Davide. Devi per forza contattare i gestori della linea telefonica che ti diranno come fare, quale percorso seguire, quanto pagare.

Sono proprietario di una casa in collina dove non esiste rete fognaria. Esiste una cisterna di raccolta di sola acqua piovana situata a 3mt. Chiedo: sono in regola o il mio vicino potrebbe contestarmi qualcosa? Attendo risposta grazie Elvio. Per Elvio. Ti abbiamo già risposto. Volevo chiedere se è possibile procedere solo alla integrazione di un nuovo contatore nello stesso pozzetto del vicino oppure sono obbligato a farne uno ex-novo con un nuovo allacciamento.

Buongiorno, abito da poco in un casa di campagna. Ho un impianto di smaltimento acque nere con sistema fossa Imhoff e subinrigazione. Sono anche presenti degrassatore e pozzetto di ispezione o di prelievo. Vista la notevole distanza è stato posato un tubo PVC intervallato da 3 pozzetti in cls con coperchi in ghisa. Alzando il primo coperchio mi sono reso conto che si è già riempito di materiale solido.

Ovviamente inizia a filtrare dai pozzetti un odore poco piacevole. Grazie molte. Per Matteo. Tali pozzetti dovevano essere forniti di doppi tappo, con il tappo più basso in cemento e quello in superficie in ghisa.

Tali pozzetti devono essere ripuliti spesso. La decantazione comunque è naturale, in quanto i tubi di ingresso e di uscita nei pozzetti vengono posti in opera ad una certa altezza dal fondo degli stessi. Buonasera, devo ristrutturare una casetta in campagna 3 ab.

Risulta anche a lei? In tal caso cosa mi consiglierebbe di installare tenendo presente che non ho spazio sufficiente per una subirrigazione? Grazie Buonasera Paola. Per Paola. Potete fare la ricerca su internet. Salve, ho in progetto di costruire un eco villaggio con casette di legno dentro cui vorrei mettere i servizi. Ho visto che anche i bungalow li hanno, ma vorrei sapere che sistema di scarico delle acque è previsto o consigliabile per una tale costruzione.

Grazie Ilaria. Per Ilaria. Se non esiste la fognatura nera pubblica, puoi usare la subinrigazione o meglio ancora la fitodepurazione la quale ti porterebbe via molto meno terreno. Per entrambi occorre mettere in opera una capiente fossa Imhoff Esistono comunque in commercio dei mini depuratori, che devono essere collegati alla corrente elettrica.

Sono provvisti di un sistema di clorazione ed ossidazione. Grazie Adriano. Per Adriano. Normalmente la tricamerale non viene più accettata da alcuna ASL e quindi dai Comuni.

La soluzione in questi casi è la fossa Imhoff. Per Erminio. Per Mayj Non si possono invece smaltire nel terreno del vicino, in quanto proibito dal codice civile, vedi capitolo sullo stillicidio. Seconda domanda: non avendo possibilità di installare un impianto di subirrigazione, non avendo la rete fognaria pubblica e non potendo usufruire di un terreno adiacente per il deflusso delle acque del pozzo in questione cosa mi consigliereste di fare??

Per Carlo.

I pozzi neri a tenuta non sono più ammessi per legge. Potresti sostituire la cisterna con una fossa Imhoff e fare montare un piccolo depuratore ad ossidazione e clorazione finale. Ne vendono in commercio anche a prezzi accessibili. Occorre la corrente elettrica ed il ricambio di sale, ma potrai scaricare le acque di risulta anche in un fosso a cielo aperto. Tutti i proprietari attuali che confluiscono nella fognatura,vengono interessati da tale ordinanza.

Qualora alcuni proprietari non aderiscano a tale imposizione, puoi sempre mandare una lettera raccomandata RR al comando di Polizia Municipale, ed alla ASL di zona, richiedendo il loro intervento per risolvere il caso.

Si , in quanto scaricano tutti acque nere luride. Le fognature bianche sono solo quelle che ricevono le acque piovane dei tetti. Buonasera, abitiamo da alcuni anni in una casa di campagna in cui esiste uno scarico esterno che va a finire in un serbatoio sotterrato in cemento a percolazione profonda e non abbiamo mai avuto alcun tipo di problema con tale scarico, e non esiste alcun segno di inquinamento nei terreni circostanti.

Attualmente abbiamo appreso che siamo in pratica fuori legge e che entro il dovremo metterci in regola con una fossa imhof. Vorrei sapere se come ci è stato detto dobiamo pagare una mega multa non capisco perchè visto che ci si deve mettere in regola entro il e che tipo di domanda dobbiamo presentare al comune nei cui terreni risiediamo.

Cosa ci consiglia? La ringrazio e cordialmente la saluto, Gianfranco. Per Gianfranco. Comunque, tutto si riconduce alla legge 28 luglio , n. Salvo quanto previsto dal D. Lgs n. Buongiorno amedeu!! Con un piccolo depuratore ci sono da tutti i prezzi ad ossidazione totale e clorazione finale, puoi immettere le acque in uscita dovrebbero uscire quasi bianche in un tubo del diametro da 60 mm ed avviarle, anche se in lontananza, in un fossetto di campagna.

Usando qualsiasi sistema, avrai bisogno di un recapito finale. Abito in un piccolo condominio 7 appartamenti non collegato alla rete fognaria comunale. Che fare? In termini legali e di tutela ambientale, senza dover percorrere le solite strade delle raccomandazioni, possono gli Enti preposti comune, asl, provincia,ecc… imporre ai privati il passaggio trattandosi di un servizio di primaria importanza?

Attualmente il fabbricato è provvisto di un pozzo nero. Per Salvatore. Per tutti gli edifici, siano essi collegabili o meno alla fognatura pubblica, esistono delle leggi in merito. Il tuo Comune avrà sicuramente un Regolamento degli Scarichi approvato e consultabile via internet.

Tali regolamenti si basano sulla medesima legislazione. Risolverete il vostro caso. Per Ruggero. Se si leggi il contenuto di questo link. Allora facendo un impianto di depurazione a fanghi con depurazione delle acque in Tabella 4 è possibile usare questa acqua per innaffiare la siepe del giardino…?

Molti piccoli depuratori ad ossidazione totale e clorazione finale vengono commercializzati con la garanzia di usare le acque in uscita anche su libero terreno. Devi trovare un depuratore idoneo, leggere la sua scheda tecnica ve ne sono veramente tanti e farti scrivere la garanzia dal fornitore.

La cosa mi preoccupa non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche pensando che quei terreni sono ad uso agricolo. Da tempo sto pensando di denunciare la cosa.

Ho letto sopra delle 3 lettere RR. Siccome da quello che ho capito questa cosa era già stata denunciata ma senza che poi fosse fatto niente, vi chiedo, sarebbe forse il caso di fare delle fotografie da allegare alla denuncia? Naturalmente occorrerà sempre la pratica e ottener il permesso quadriennale, rinnovabile 1 anno prima della sua scadenza. Per Marco. Mette il cittadino in condizioni di avere una maggiore coscienza pubblica.

Salve Amedeu, vivo in una strada a fondo cieco, privata ma senza cancello per delilimitarla dalla strada adiacente comunale da 30 anni. Dall 82 al 92, non avendo il costruttore proprietario della strada costruito impianti di acqua e fogna, che avrebbe dovuto mettere a sue spese come scritto nell atto di compravendita, venivamo giornalmente riforniti da un autobotte di acqua nel nostro serbatoio che non bastava quasi mai per 24 ore, la sera l acqua era terminata.

Naturalmente non avevamo abitabilità, e quando facemmo costruire impianti idrici e fogna collegandoci al tronco della strada adiacente comunale, spendemmo 4. Ora viene fuori che la strada è pubblica, perchè c e il numero civico, illuminazione pubblica e iscritta nella toponomastica.

Ripeto , il proprietario della strada era il costruttore che ci ha presi in giro e se n è lavato le mani di tutto. Oggi noi residenti potremmo dire che, avendo sostenuto spese, è diventata nostra? Oppure, possiamo essere risarciti per le spese sostenute ingiustamente? Per Giorgio. Se il Comune non sappiamo da quale Regione stai scrivendo ha agito diversamente, i suoi tecnici, forse non hanno a pieno rispettato tali regole. Che altro ti possiamo dire?

Andate da un legale della vostra zona, chiedete con lui di visionare la pratica edilizia e fatevi fare a pagamento copia di tutti gli atti che vi interessano.

Trattamento delle acque reflue

Dopo di che potete sapere come muovervi. Dato che sto ristrutturando un vecchio casale in campagna non collegato alla pubblica fognatura, dopo essere passate dal degrassatore, la relativa imhoff e i vari pozzetti, è possibile scaricare i liquami prodotti nella mia cisterna privata di raccolta acqua piovana ad uso esclusivamente irriguo?

Per Francesco. Devono essere rispettate le vigenti leggi, e per quanto riguarda il tuo Comune, controlla via internet il Regolamento degli Scarichi, dove ti specificheranno esattamente quali sono i sistemi di smaltimento delle acque nere subinrigazione, fitodepurazione ecc. Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio in vista della costruzione di un impianto di smaltimento delle acque meteoriche.

Premetto che la casa ha un impianto indipendente di trattamento delle acque reflue, perfettamente a norma, con fossa imhoff e pozzetto di controllo prima del conferimento alla pubblica fognatura. A questo proposito, quindi, vorrei sapere da voi se la normativa lo consente. Per Ray. Nella fognatura pubblica nera è proibito immettere le acque di pioggia, che normalmente hanno una fognatura pubblica a parte.

Devi informarti in Comune circa la sirtuazione della tua zona. Nel condominio dove abito stiamo rifacendo un muro perimetrale di confine. Durante gli scavi hanno intercettato la condotta delle acque scure di tutto il condomionio e hanno scoperto che quelle chiare provenienti dai pluviali e dalla piazza quando piove convoglia in quelle scure.

Ora ci obbligano a realizzarle separate con una enorme spesa di denaro. Altre soluzioni non ci sono, a meno che non vogliate lasciare i pluviali discendenti aperti, tramite una curva, al piede del marciapiedi, oppure, se siete in zona di campagna avviare le acque bianche in un fosso aperto.

Nel caso fosse vero, devo sanare la situazione? Quali sono le norme e le eventuali sanzioni del caso? Per Giorgio Normalmente i pozzi a dispersione non vengono appprovati dai Comuni e dalle ASL, in quanto entrano profondamente nel terreno e possono inquinare le falde acquifere. Sapranno ragguagliarti in merito a cosa dovresti fare. Ho una villetta al mare acquistata tempo fà da anziani. A chi , oltre il comune e la ASL posso far intervenire?

Posso chiedere il passaggio obbligatorio sul terreno a loro venduto che porta direttamente alla strada e quindi alla fona nera? Il mio avvoccato mi ha in causa con il primo confinante e lui non ha accettato.

Come posso fare? La ringrazio. Per Raffaella. Dovresti ottenere il passaggio della tua tubazione di allaccio, nel terreno altrui, secondo il tratto più breve e che rechi minor danno ai vicini.

Pagando naturalmente una indennità e ripristinando il tutto. Per Tommy. Comunque, ci sembra più logico che ti riferisca al secondo caso e che il Comune vi abbia richiesto la regolarizzazione di una esitente con fossa Imhoff.

Il discorso è alquanto complicato e lungo, per cui ti invitiamo a leggere, prima, i suddetti articoli e poi riformularci la domanda a idee chiarite. I tubi posati sono ml. Per Fernanda.